D&R

Questo è lo spazio dedicato alle domande su tutto ciò che ha a che fare con alimenti, alimentazione, dieta, nutrienti ecc. Cercheremo di rispondere nel più breve tempo possibile, voi intanto mandateci tutte le vostre domande a info@nutrienergia.it.

 
 E' VERO CHE GLI SPINACI SONO RICCHI DI FERRO?

Si, è vero, gli spinaci sono fra i vegetali che contengono più ferro, ma non è biodisponibile. Si trova cioè in una forma chimica che non può essere assorbita dall’intestino. Questo si verifica perché gli spinaci, oltre al ferro, contengono anche delle sostanze che lo ”ammanettano” e ne impediscono l’assimilazione intestinale. In pratica, di tutto il ferro presente negli spinaci in genere ne assorbiamo circa l’1.5%.

Il ferro in forma più biodisponibile si trova soprattutto nella carne rossa. Per cui una dieta vegetariana, se non opportunamente controllata dal medico, può portare a gravi carenze di ferro, soprattutto nelle donne, che a causa delle mestruazioni ne hanno più bisogno degli uomini.
Un trucco per aumentare l'assorbimento del ferro presente negli spinaci è di condirli con un po' di succo di limone, che contiene la Vitamina C, utilissima per aumentare la biodisponibilità del ferro vegetale.


 IL CIOCCOLATO FA VENIRE I BRUFOLI?


No, nonostante le leggende popolari suggeriscano il contrario. I brufoli, infatti, sono ghiandole sebacee infiammate a seguito di un’infezione ed il loro funzionamento è controllato da fattori ormonali. Il cioccolato, come tutti gli altri alimenti, non contiene nessuna sostanza in grado di influire su questi meccanismi, quindi non può concorrere alla formazione dei brufoli.



 QUANTA ATTIVITA' FISICA BISOGNEREBBE FARE PER STARE BENE?


Le persone sane normopeso dovrebbero praticare attività fisica costante e moderata (come ad esempio una passeggiata) per 30 minuti continuativi almeno 6 volte alla settimana. È importante adottare anche uno stile di vita attivo, che consiste ad esempio nel fare le scale anziché prendere l’ascensore, nello spostarsi a piedi o in bicicletta piuttosto che prendere l’auto ecc.



 MEGLIO IL PESCE O LA CARNE?


Sono entrambi alimenti nutrizionalmente importanti perché forniscono proteine di ottima qualità biologica. Tuttavia è bene incrementare il consumo di pesce che, a differenza della carne, costituisce un’ottima fonte di acidi grassi polinsaturi, dei nutrienti che fanno bene alla circolazione sanguigna ed al sistema nervoso.



 GLI ADDITIVI ALIMENTARI SONO TOSSICI?

Gli additivi alimentari vengono utilizzati per diversi scopi, ma principalmente servono per esaltare o mantenere le caratteristiche sensoriali dell’alimento (colore, odore, sapore ecc) e per permetterne una più lunga conservazione. Non bisogna mai dimenticare che molti additivi sono sostanze naturalmente presenti negli alimenti, come ad esempio la Vitamina C (o acido ascorbico), che viene usata come additivo antiossidante.
Tornando alla domanda, gli additivi alimentari non sono tossici alle dosi utilizzate negli alimenti. In Italia esiste infatti un controllo molto severo sul loro uso, in base al quale qualunque sostanza, per poter essere aggiunta ad un alimento, deve essere autorizzata dal Ministero della Salute e deve essere presente in quantità massima pari alla centesima parte della dose massima che negli animali da laboratorio non provoca alcun effetto. Quindi potete stare tranquilli, a meno che non vi mettiate a consumare enormi quantità di alimento additivato, allora forse potreste stare male, ma non solo a causa degli additivi.
Ricordate anche che in Italia è vietato aggiungere additivi alimentari ad alcuni cibi, fra cui latte, yogurt bianco, olio d’oliva, alcuni formaggi (fra cui mozzarella e gorgonzola), miele, tè, caffè, camomilla, carne e pesce freschi, frutta e ortaggi freschi.
In ogni caso leggete sempre l’etichetta, che riporta l’elenco degli additivi, ognuno con la propria sigla (ad esempio E325).


 


siete in: Alimenti&C - D&R